Crea sito

Voltaire “Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere.”

 

Terra del Sole, 27 marzo 2006

Al Sindaco di Castrocaro Terme e Terra del Sole

MAURIZIO FUSSI

c/o Residenza Municipale

V.le Marconi n. 81

47011 CASTROCARO TERME (FC)

 

 

Oggetto: spazio naturista

 

 

Egregio Sindaco,

con lo scopo di favorire l’interesse economico della nostra località con un primo passo all’apertura al turismo naturista, Le chiedo di emettere un’ordinanza che conceda una piccola area riservata a questa minoranza in una zona praticamente non frequentata del Parco fluviale.

 

Detta area (allego fotocopia) io la individuo all’altezza della prima ansa del fiume Montone dopo il ponticello pedonale del parco in direzione Terra del Sole: in questo luogo appartato si potrebbe fare un semplice solarium segnalato da alcuni cartelli che informano il pubblico della presenza dei naturisti e dell’ordinanza comunale in vigore.

 

Già altre amministrazioni comunali hanno riservato apposite aree al naturismo:

1.     la giunta di Roma nel 1999 e l’allora Sindaco Francesco Rutelli approvarono una delibera comunale (allego copia) con una sola astensione di un consigliere;

2.     da quattro anni il Sindaco Vidmer Mercatali del Comune di Ravenna ogni estate approva un’ordinanza che riserva 500 metri di spiaggia ottenuta in concessione dalla Regione (allego copia).

 

Informo che i potenziali turisti naturista europei si calcolano in oltre 20.000.000 d’unità: 12.000.000 dei quali sono tedeschi con 2 milioni di questi che frequentano le località termali. Molti potrebbero venire a Castrocaro per tanti motivi:

 

1.     per la loro filosofia di vita che porta a preferire le cure naturali e quindi quelle dello stabilimento termale;

2.     perché a Castrocaro molti stranieri troverebbero il clima caldo molti mesi l’anno ed un costo certamente inferiore rispetto alle terme locali;

3.     perché Castrocaro è vicina al Parco Nazionale delle foreste Casentinesi con la possibilità di fare delle stupende passeggiate (esempio Acquacheta) a piedi, in bicicletta od a cavallo;

4.     perché è vicina a molte città d'arte, di storia e di cultura per le tantissime attrattive di vario genere che offre la Romagna;

5.     per i veloci collegamenti stradali ed aeroportuali.

 

In attesa di una risposta che spero positiva porgo

 

Cordiali Saluti

 

Fidenzio Laghi

(Presidente Onorario Associazione Naturista Emiliano Romagnola)